Decreto Legge n. 19 del 25 Marzo 2020
DL_25_3_2020_n19.pdf


Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020
DPCM_20200322_076.pdf

L'elenco delle attività, contenuto nel decreto sopra indicato, è aggiornato con l'allegato pubblicato qui di seguito

DM-MiSE-25-03-20.pdf


Qui di seguito è pubblicato il modello più aggiornato di autodichiarazione, che deve essere utilizzato per giustificare eventuali spostamenti. Questo modello sostituisce quelli fino ad ora pubblicati.
Autodichiarazione_26_marzo_2020.pdf

Sempre in relazione al DPCM di cui sopra, si pubblica qui di seguito il modello con il quale si dichiara che una azienda è strettamente connessa alla filiera produttiva del settore la cui prosecuzione di attività è stata espressamente autorizzata ai sensi dell’Allegato 1 del DPCM 22 marzo 2020 ovvero dei servizi di pubblica utilità
Comunicazione_attivita_dpcm.doc


Ordinanza del Mnistero della Salute del 22 marzo 2020, Ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale

20200322-Ordinanza-SALUTE.pdf


Il Decreto-Legge 17 marzo 2020, n. 18, "Cura Italia" (le norme sono in vigore dal 17 marzio 2020)

DL_17_marzo_2020_n_18_CURA_ITALIA.pdf


Ordinanza n. 13 del 16 marzo 2020 del Presidente della regione Toscana Enrico Rossi

Ordinanza_del_Presidente_n13_del_16-03-2020.pdf


Ordinanza n. 12 del 15 marzo 2020 del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi

Ordinanza12_2020_RT.pdf


Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'11 Marzo 2020

DPCM_20200311.pdf


Ordinanza n. 10 del 10 marzo 2020 del Presidente della Regione Toscana

ordinanza_10_regione_toscana.pdf


Nuova Regolamentazione apertura uffici comunali
Per agevolare il contenimento epidemico da coronavirus, tutti gli uffici del Comune di Montepulciano, da martedì 10 marzo 2020 e fino a nuova comunicazione, saranno aperti al pubblico solo per appuntamento. È possibile contattare gli uffici per richiedere informazioni oppure, se necessario, per fissare appuntamenti, con preferenza per il contatto mail.  Comprendiamo le difficoltà ed i possibili disagi che questa particolare organizzazione provocherà ai cittadini ma ci troviamo in una situazione di emergenza che solo uno sforzo condiviso, senza eccezioni, potrà consentire di superare al più presto e con i minori danni possibili. Si precisa che il martedì, giovedì e venerdì, alle 12.30, e il lunedì e mercoledì, alle 17.30, il portone di accesso al Palazzo Comunale sarà chiuso e rimarrà chiuso il sabato e la domenica.
Il documento in cui sono contenuti dettagliatamente i riferimenti degli uffici comunali e le modalità di accesso è scaricabile in formato pdf cliccando_qui


Decreto del Presidente del Consiglio del 9 marzo 2020
Coronavirus: dal 10 marzo tutta l'Italia è "zona protetta": spostamenti vietati se non per comprovate necessità. Lo ha annunciato il premier Conte nella conferenza stampa del 9 marzo 2020 a Palazzo Chigi: "Non c'è più tempo, servono provvedimenti più duri". "Tutta Italia sarà zona protetta". Non più zona rossa, verde o gialla. Tutti gli spostamenti sono vietati se non per comprovate necessità, in tutta Italia come fino a oggi in Lombardia e nelle 14 province.

Qui di seguito è possibile scaricare lo stampato per l'autodichiarazione per giustificare eventuali spostamenti
nuovo_modello_per_le_autodichiarazioni_17_marzo_2020.pdf

Maggiori informazioni e chiarimenti si possono leggere cliccando qui


Ordinanza del Presidente della Regione Toscana n. 9 dell'8 marzo 2020

Ordinanza_n_9_Covid-19_.pdf


Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'8 marzo 2020

DPCM_8_marzo_2020.pdf


Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 marzo 2020

DPCM_7_marzo_2020.pdf


L'Ordinanza n. 8 del 6 marzo 2020 del Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi

Ordinanza_del_Presidente_R_T_n8_del_06-03-2020.pdf


Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020

DPCM4MARZO2020.pdf


Emanata dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi la sesta ordinanza sulle “Misure per la prevenzione, e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, che integra e sostituisce l’ordinanza n.5 (revocata). In un unico testo riepilogati tutti i provvedimenti. Misure e percorsi assistenziali uguali anche per chi studia, lavora o viaggia in Toscana. Il Presidente Rossi ha ritenuto necessario raccogliere in un’unica ordinanza tutte le misure fino ad oggi disposte dalla Toscana per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, anche a seguito dell’approvazione del DPCM 2 marzo 2020.

ordinanza_RT_n_6.pdf


Il Decreto del 1 marzo 2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri (cessa la vigenza dei precedenti Decreti, adottati in attuazione del Decreto Legge n. 6 del 3 febbraio 2020

DPCM_del_132020_-_rev_rev_3.pdf


L'Ordinanza n. 5 del 28 febbraio 2020 della Regione Toscana che esamina nel suo complesso l'emergenza epidemiologica da COVID-19, revocando le Ordinanze nn. 1, 2 e 3

ordinanza_n_5_del_28_febbraio_2020.pdf


La Circolare del 27 Febbraio 2020 del Ministero della Salute sulla definizione del caso di COVID-19

Circolare_def_di_casopdf-1.pdf


L'Azenda USL Toscana Sud Est ha raccolto in un volantino tutti i numeri utili per le segnalazioni.


 
Cliccando sul link https://www.uslsudest.toscana.it/documentazione-coronavirus è possibile consultare tutti i documenti relativi al Coronavirus, nazionali, regionali ed emessi dall'Azienda USL Toscana Sud Est. Allo stesso link si trovano anche i materiali informativi già pronti per la stamap.
 

La direttiva n. 1/2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, contenente prime indicazioni in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019 nelle pubbliche amministrazioni al di fuori delle aree di cui all'ert. 1 del decreto-legge n. 6 del 2020
Direttiva_1-2020_PCDM.pdf


Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato il 25 febbraio 2020
DPCM_25_febbraio_2020.pdf


Emergenza Coronavirus: sospese le attività extra-scolastiche -Qui di seguito, il documento con gli esiti dell'incontro avvenuto il 24 febbraio tra il Sindaco di Montepulciano e i Dirigenti Scolastici degli istituti presenti nel territorio 
Sospese le attività extra-scolastiche.pdf


Il Ministero della Salute ha diffuso una Circolare contenente nuove indicazioni e chiarimenti sulla diffusione del COVID-19.
Cliccare qui sotto per leggerne il contenuto
Circolare_ministero_salute.pdf


Regione Toscana - Appello ai cittadini
Allo scopo di tutelare al meglio la salute dei cittadini e di tutte le persone presenti in Toscana, raccomandiamo a coloro che manifestano sintomi come febbre, tosse, sintomi influenzali e di malattie respiratorie acute, di limitare per quanto possibile le visite ai degenti nelle strutture ospedaliere e in genere l’accesso ai centri sanitari affollati come Pronto soccorsi, ambulatori specialistici e di medicina generale, quando ciò non rappresenti un pregiudizio alla cura.
In ogni caso, prima di recarsi in tali luoghi si consiglia il consulto telefonico con il proprio medico di riferimento.


Nuova Ordinanza della Regione Toscana

Nel corso di una conferenza stampa tenuta oggi pomeriggio, la Regione Toscana ha annunciato, tra l'altro, di aver emanato una nuova ordinanza sul tema Coronavirus (Covid-19) che integra la precedente e che, come riferisce la Regione, "prevede all'ingresso dei pronto soccorso percorsi dedicati per i pazienti che manifestano febbre, tosse o sintomi respiratori".
Cliccare qui per leggere l'Ordinanza della Regione Toscana del 22 febbraio 2020:ordinanza_regione_toscana_2222020_covid19.pdf
Qui l'ultimo comunicato stampa della Regione Toscana: https://www.toscana-notizie.it/web/toscana-notizie/-/covid-19


Le prescrizioni della USL Toscana Sud Est

La Ausl Toscana sud est, a seguito dell’ordinanza emessa oggi (21 febbraio 2020, n.d.r) dalla Regione Toscana, ha attivato il numero verde 800.579579 con servizio di interpretariato anche in cinese e la casella di posta dedicata a tutti coloro che rientrano dalla Cina: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Rimangono attivi il numero del Ministero della Salute 1500 e quello della Regione Toscana 800556060.

I riferimenti, già attivi da domani (22 febbraio), sono dedicati in particolare ai soggetti che abbiano avuto contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva diffusiva COVID-19 e a chi, negli ultimi 14 giorni, sia rientrato in Italia dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia. Queste persone devono comunicare i loro dati personali.

Per i soggetti che abbiano avuto contatti stretti con casi confermati della malattia infettiva diffusiva, è disposta dall’azienda sanitaria la misura della quarantena con sorveglianza attiva.

Per le persone che, negli ultimi 14 giorni, siano arrivate in Italia dopo essere state nelle aree della Cina interessate, l’azienda sanitaria adotta la misura della permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva. Qualora vi siano particolari condizioni che non permettono la permanenza domiciliare, l’ASL in accordo con le competenti autorità locali e con le associazioni di volontariato, troverà misure alternative di efficacia equivalente.

Gli operatori sanitari che hanno preso in carico il cittadino in sorveglianza attiva, daranno tutte le indicazioni d’igiene personale per ridurre al minimo i contatti con altri soggetti.

Per le persone che, negli ultimi 14 giorni, siano rientrate in Italia dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate, il personale sanitario effettua giornalmente una rilevazione delle condizioni cliniche. Qualora subentrino lievi sintomi quali rinorrea, tosse, difficoltà respiratorie e rialzo di febbre, verrà effettuato presso il domicilio il tampone oro – faringeo. In caso di positività, la persona viene trasferita mediante 118 in isolamento ospedaliero.

Si confermano tutte le misure di prevenzione già adottate. Inoltre al momento dell’accesso al Pronto soccorso, l’addetto alla rilevazione dei dati anagrafici, richiede all’utente di dichiarare se nei precedenti 14 giorni ha avuto contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva COVID-19 e se abbia fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia. In caso di risposta positiva si attiva il protocollo sulla gestione dei soggetti a rischio di malattia infettiva COVID-19 adottato da tutte le aziende USL.

Si conferma inoltre il divieto di accedere alle strutture sanitarie per gli individui che abbiano avuto contatti con soggetti confermati di malattia infettiva e per le persone che, negli ultimi 14 giorni, siano arrivate in Italia dopo essere stati nelle aree della Cina interessate, che devono utilizzare i numeri della sorveglianza attiva per ogni comunicazione, informazione e necessità. Per coloro che siano sottoposti al regime di sorveglianza attiva, l’azienda USL rilascia, su richiesta, certificato che attesta lo stato di malattia.
L’Azienda è sempre a disposizione per qualunque dubbio o chiarimento.

Per leggere l'Ordinanza della Regione Toscana del 21.2.2020 cliccare qui: ordinanza_regione_toscana_2122020_covid19.pdf